Condizioni generali di vendita

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

LE ASSICURAZIONI
I nostri viaggi non prevedono alcuna garanzia di ASSISTENZA e RIMPATRIO, ne assicurazioni su ANNULLAMENTO e BAGAGLI, vi consigliamo vivamente, durante la vostra iscrizione al viaggio, di sottoscrivere una delle garanzie facoltative proposte.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA
I viaggi e soggiorni sono prodotti dall’organizzatore FRAGRANCE TOUR S.r.l., titolare della licenza A+B (A.D.V. + T.O.) deliberata il 28/01/2014 (Determinazione Dirigenziale della Provincia di Roma R.U. 320 del 28/01/2014). Polizza RC Professionale n. 1505001566/Q della FILODIRETTO ASSICURAZIONI

Il presente contratto è composto dalle condizioni generali di vendita. La descrizione del soggiorno turistico è contenuta nelle condizioni speciali del contratto di viaggio.

1) NORME APPLICABILI :
Il contratto è regolato dalle previsioni che seguono e dal Decreto legislativo n.111 del 17 marzo 1996, dalla Direttiva 90/314/CEE. La compravendita di pacchetto turistico, sia che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero, sarà disciplinato dalla L. 27/12/1977 n°1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970.

2) FONDO DI GARANZIA:
Ai sensi dell’art. 21 d.lgt.111 del 17 marzo 1995 viene istituito un Fondo di Garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, di cui potranno usufruire tutti i Viaggiatori, in caso di insolvenza o di fallimento dell’Organizzatore, per il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio in caso di viaggio all’estero. Le modalità di funzionamento di tale fondo di Garanzia vengono stabilite con decreto del presidente del Consiglio dei Ministri di concerto col Ministro del tesoro.

3) PRENOTAZIONI :
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente, che ne riceverà copia. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico, al cliente presso l’agenzia di viaggi venditrice. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta saranno fornite dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dall’art. 87 comma 2 Cod. Cons., in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.

4) PREZZO – ACCONTI :
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto di vendita. Esso potrà essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:
- costi di trasporto, incluso il costo del carburante;
- diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;
- tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma come riportata nella scheda tecnica del catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra.
Le oscillazioni incideranno sul prezzo forfetario del pacchetto turistico nella percentuale espressamente indicata nella scheda tecnica del catalogo o programma fuori catalogo.
All’atto della prenotazione ( o richiesta impegnativa ) dovrà corrispondere un acconto fino ad un massimo del 30% del prezzo del pacchetto turistico, il saldo dovrà essere effettuato entro 30 giorni prima della partenza. Qualora la prenotazione avvenga in una data successiva a quella prevista per il saldo il consumatore farà luogo al pagamento integrale contestualmente alla prenotazione
Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinarne, da parte dell’agenzia intermediaria e/o dell’organizzatore la risoluzione di diritto.

5) ACCORDI SPECIFICI :
Il consumatore può far presenti, all’atto della prenotazione, particolari richieste ed esigenze che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, qualora ciò sia tecnicamente possibile. In tal caso gli accordi specifici verranno inseriti nelle Condizioni Speciali.
Dopo la conclusione del contratto eventuali modifiche siano esse richieste dal consumatore ovvero dall’Organizzatore, dovranno formare oggetto di specifico accordo da redigersi per iscritto.

6) SOSTITUZIONI
Il consumatore rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che:
a) l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le ragioni della sostituzione e le generalità del cessionario;
b) il cessionario soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (ex art. 89 Cod. Cons.) ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari;
c) il sostituto rimborsi all’organizzatore tutte le spese aggiuntive sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione.
Il cedente ed il cessionario sono solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi di cui alla lettera c) del presente articolo.
Le ulteriori modalità e condizioni di sostituzione sono indicate in scheda tecnica.

7) RECESSO DEL CONSUMATORE – ANNULLAMENTO :
Il consumatore può recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi:
- aumento del prezzo di cui al precedente art. 6 in misura eccedente il 10%;
- modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal consumatore.
Nei casi di cui sopra, il consumatore ha alternativamente diritto:
- ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell’eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo;
- alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta di rimborso.
Il consumatore dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata.
Al consumatore che receda dal contratto prima della partenza al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto – il costo individuale di gestione pratica, la penale nella misura indicata nella scheda tecnica del Catalogo o Programma fuori catalogo o viaggio su misura, l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusione del contratto o per altri servizi già resi.
Nel caso di gruppi precostituiti tali somme verranno concordate di volta in volta alla firma del contratto.
Il consumatore non ha comunque diritto al risarcimento dell’eventuale maggior danno, allorché l’annullamento del viaggio dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti indicato nelle condizioni Speciali ed il consumatore abbia ricevuto comunicazione almeno 20 giorni prima della data fissata per la partenza, ovvero allorché l’annullamento dipenda da cause di forza maggiore. Sono previste in caso di recesso del contratto le penalità di seguito elencate (si intende per recesso del contratto l’annullamento totale dei servizi o di parte di essi). Le penalità ammonteranno in base alla data di annullamento soggiorno.
Per viaggi di gruppo con minimo 10 partecipanti
-fino a 40 giorni dalla partenza: 10% di penale;
-da 39 giorni a 25 giorni prima della partenza: 30% di penale;
-da 10 giorni fino alla partenza: 100% di penale;
- nessun rimborso dopo tale termine.
Per viaggi individuali su misura
-fino a 30 giorni dalla partenza: spese gestione pratica pari a €30 pp
-da 29 giorni a 20 giorni prima della partenza: 10% di penale;
-da 19 giorni a 10 giorni prima della partenza: 30% di penale;
-da 10 giorni fino alla partenza: 100% di penale;
- nessun rimborso dopo tale termine.
Eventuali variazioni di penalità verranno comunicate di volta in volta in sede di prenotazione
Saranno ritenute valide solo le comunicazioni di rinuncia o cambiamento fatte via fax, via posta od altra via telematica.
Per tutte le partenze, nessun rimborso sarà accordato a chi si presenterà alla partenza o chi decida di interrompere il viaggio o soggiorno già intrapreso. Cosi pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali per l’espatrio.

8) RESPONSABILITA DELL’ORGANIZZATORE :
La responsabilità dell’organizzatore nei confronti del consumatore per eventuali danni subiti a causa del mancato o inesatto adempimento delle obbligazioni previste dal presente contratto è regolata dalla legge e dalle convenzioni internazionali richieste al precedente paragrafo 1.

9) DESCRIZIONE E INFORMAZIONI :
Le descrizioni, informazioni e illustrazioni pubblicate nella presente brochure, sono fornite in buona fede sulle indicazioni e sui documenti che ci sono stati forniti sotto la responsabilità dei loro autori. Le chiusure temporanee di certe attrazioni dovute a lavori temporanei, delle mancanze tecniche sono sempre possibili; allo stesso modo anche le condizioni meteorologiche possono a volte provocare l’annullamento di certe attività.
Dall’altra parte, le date e i luoghi d’esposizione o di feste menzionati nella presente brochure possono essere soggette a modifiche da parte dell’organizzatore anche senza preavviso.
La classificazione delle strutture ricettive selezionate nella brochure è stabilita in funzione delle norme ufficiali del Ministero del Turismo Italiano.

10) OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI :
I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno e di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi di destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite dall’organizzatore, nonché ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I partecipanti saranno chiamati a rispondere a tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle sopra esaminate obbligazioni. Il consumatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione. Il consumatore comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.

11) OBBLIGO DI ASSISTENZA :
L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al consumatore imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L’organizzatore ed il venditore sono esonerati dalle rispettive responsabilità quando la mancata o inesatta esecuzione del contratto è imputabile al consumatore o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore.

12) RECLAMI E DENUNCE :
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal consumatore senza ritardo affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio.
Il consumatore dovrà – a pena di decadenza – altresì sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore o al venditore, entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.
Foro Competente: Roma