Invia Richiesta

Escursioni nei Parchi Naturali intorno a Roma

Vi accompagniamo alla scoperta dei tanti Parchi naturali del Lazio, caratterizzati da una incredibile varietà di paesaggi che arricchiscono il territorio intorno a Roma: campagna e colline, paesaggi di alta montagna e immensi boschi, bellissimi laghi, fiumi e cascate, dune di sabbia e pinete costiere.
Ogni stagione colora i paesaggi con tinte differenti e la natura regala a chi ne sa approfittare uno spettacolo unico e suggestivo.

Possiamo organizzare escursioni di ogni gradi di difficoltà e durata (da un minimo di 3 ore a escursioni di un’intera giornata) per piccoli gruppi (da 2 a 12 persone) con una guida in lingua italiana o inglese (altre lingue su richiesta), includendo il transfer di andata e ritorno a Roma, nei seguenti Parchi naturali:

Montagne e Boschi
Riserva Naturale Monti Simbruini
Comprende alte montagne, ricche di pittoreschi paesaggi incontaminati e fitti boschi, di grande fascino ed elevato valore faunistico e naturalistico.
L’acqua è uno degli elementi caratterizzanti del territorio: l’ambiente carsico caratterizzato da profonde grotte ha creato le condizioni ideali per un sistema di sorgenti pedemontane, da cui ancora oggi viene prelevata acqua potabile.

Riserva Naturale Monti Lucretili
Il Parco, i cui paesaggi tipici comprendono monti, boschi, ampi pianori carsici e laghetti, è sorprendentemente ricco di fauna selvatica, nonostante la vicinanza alla città.

Parco Monte Cervia e Navegna
I monti della Riserva sono compresi tra i fiumi Salto e Turano, massicci calcarei che sfiorano quota 1500 metri, dove le principali attrazioni turistiche sono rappresentate dai due laghi artificiali del Salto e del Turano.
I sentieri che la attraversano spesso regalano ampi panorami e un’autentica atmosfera di alta montagna.

Gran Sasso e Monti della Laga
E’ il Parco più grande del centro Italia, che offre straordinari paesaggi di montagna, una ricca flora, e moltissime specie di animali selvatici, uccelli e rapaci.
Splendide escursioni hanno come meta le cascate formate dai torrenti che in primavera scendono copiosi dai monti e i due laghetti della Selva e Secco.

Campagna e Laghi
Parco Naturale Bracciano – Martignano
Il parco rappresenta il tipico paesaggio vulcanico che si estende su gran parte della fascia collinare a nord di Roma; comprende i due pittoreschi laghi di Bracciano e Martignano, circondati da una cintura di colline che arricchisce la varietà del parco.
Pascoli e campi coltivati disegnano una campagna a misura d’uomo.

Riserva Naturale Lago di Vico
Sul fondo di una conca avvolta di boschi, il lago di Vico, di origine vulcanica, è uno dei più belli d’Italia.
I colori della palude, insieme a quelli delle numerose essenze arboree come il faggio, l’acero, le querce, i noccioleti e castagneti, rendono il paesaggio unico nel mutare delle stagioni.
Anche la fauna è ricca e variegata con numerose specie di pesci, mammiferi, rapaci e uccelli acquatici.

Zone costiere, aree umide
Riserva Naturale di Farfa
Comprende un’estesa zona umida, formatasi a seguito della realizzazione di una diga sul fiume Tevere, ideale per il birdwatching e l’osservazione del mondo affascinante della palude.
Sentieri e capanni di osservazione lungo le sponde del Tevere svelano la vita acquatica della Riserva; è anche possibile fare una gita in battello lungo il Sentiero del Fiume.

Tenuta di Castelporziano
La riserva rappresenta l’ultimo lembo incontaminato delle vaste foreste e dei boschi che nell’antichità, si estendevano lungo tutta la costa laziale.
Nella riserva sono presenti la maggior parte degli ecosistemi costieri tipici dell’ambiente mediterraneo.
Si incontrano, infatti, le affascinanti dune sabbiose con le tipiche piante della macchia mediterranea, con ampie zone umide retrodunali, con le tipiche specie sempreverdi ed aromatiche; boschi di leccio e pinete di pino domestico, boschi misti di querce, sughereti, pascoli per gli allevamenti del bestiame ed aree coltivate.

Riserva naturale di Macchiatonda
E’ una delle poche aree protette del litorale laziale, tornati all’originario paesaggio naturale grazie a lavori di ripristino ambientale, sfruttando la naturale propensione all’impaludamento della piana costiera.
Gli stagni artificiali raggiunti da facili sentieri sono una grande attrattiva per moltissime varietà di uccelli ed altri animali, e per gli appassionati di birdwatching.

Parco Nazionale del Circeo
Rappresenta il tratto di litorale più integro della regione, compresi quattro laghi costieri, una vasta foresta di pianura, la più selvaggia delle isole dell’arcipelago pontino nonché la montagna della leggendaria maga Circe, che secondo Omero incantò Ulisse e i suoi compagni durante il viaggio di ritorno a Itaca.

Pineta di Castelfusano
Quello che era un antico bosco di lecci e macchia mediterranea, ospita oggi anche maestosi pini secolari, e cela al suo interno il basolato di un’antica via di comunicazione romana, la via Severiana.
Tra gli aromi delle piante della macchia e i canti degli uccelli del bosco, si giunge fino ai resti di una villa patrizia: una passeggiata che regala emozioni diverse al variare delle stagioni.

Invia Richiesta